La pagina Facebook di LupiFeudi La pagina Google Plus di LupiFeudi

FAQ

Molte sono le domande che ci vengono poste quando, in expò o per strada, la gente incuriosita si avvicina…

Le risposte che andremo a dare, non vogliono influenzare l’eventuale acquisto di un Saarloos, ma solo fare il punto obbiettivo sulla razza. Riassumiamo in questa pagine i quesiti più frequenti:

-Quanto costa un cucciolo?

*Questa è la domanda che spesso ci fa scartare a priori il nostro interlocutore come possibile futuro proprietario di un nostro cucciolo.
In ogni caso, generalmente un cucciolo di Saarloos viene ceduto, dipende dagli allevamenti, a cifre che variano dai 1.000 ai 1.500 € Non sempre il prezzo più alto è sinonimo di garanzia di qualità psicofisica dell’’animale.

-Mi serve un giardino ed una recinzione forte per tenerlo? Può vivere in appartamento?

*Come anticipato, sono animali che necessitano di spazio. Chiuderli in appartamento, anche se gli si fa fare frequenti passeggiate, può esser deleterio sia fisicamente che psicologicamente.
Un giardino abbastanza ampio sarebbe l’ideale, meglio se con una recinzione abbastanza alta e curva verso l’interno nella parte superiore. Sono abili saltatori ed arrampicatori.
Alla base della rete, se non già fissata ad eventuale muretto, meglio fare un cordolo di cemento in modo da evitare possibili fughe scavando sotto si essa.

-Se lo tengo in box?

*NO e NO ai box, tantomeno Kennel!
Il Saarloos non può nemmeno adattarsi a stare in pensione se andate in vacanza. A tal proposito saremo noi, in casi di emergenza o vacanza, a prenderci cura del cucciolo che vi affideremo.

-E’ un cane che fa molti danni?

*Ricordiamoci sempre che, come molti esseri viventi, i cani, Saarloos compresi, dalla nascita alla maturità passano per la fase infantile ed adolescenziale.
Sono fasi che chiaramente sono caratterizzate da momenti in cui il vostro amico a 4 zampe vorrà scoprire e sperimentare.
Se stimolato nel giusto modo potrete contenere i “danni”, ma nessun cane cresce senza “mangiare almeno una ciabatta”!!!

-Sono animali aggressivi?

*Il Saarloos ha seguito una selezione che lo ha portato ad essere una razza ibrida per eccellenza.
La parte lupina a livello caratteriale è così forte da lasciargli in eredità la timidezza e la diffidenza del suo antenato.
Queste caratteristiche portano il Lupo di Saarloos ad evitare il possibile scontro con un potenziale pericolo, quale può essere un umano a lui sconosciuto.
Questo non vuol comunque dire che non si tratti di animali potenzialmente pericolosi nel caso si presenti la necessità di doversi difendere.
Dalla nostra esperienza, mai un Saarloos attaccherebbe un uomo se non si sentisse in reale pericolo.

-Mangia molto?

*Il fabbisogno alimentare di un esemplare adulto non si discosta molto dalla dieta e dalla quantità di cibo che normalmente viene somministrata ad un cane di pari taglia.
Bisogna tuttavia tener conto della varietà di cibi in commercio. Alimenti più proteici e completi possono esser somministrati in quantità minore rispetto ad alimenti che magari necessitano anche di un ulteriore aggiunta per completarne l’apporto nutritivo.

-Ho altri cani a casa, si abituerebbe?

*Partendo dal presupposto che un buon imprinting è la base di ogni impostazione di convivenza anche con altri animali, basterà prendere qualche accortezza, ne più ne meno, di quando si inserisce un cane “comune”. Anzi, sicuramente la presenza di un altro cane, predisposto alla socializzazione, potrà solo giovare al cucciolo di Saarloos che si troverà spaesato nel nuovo posto e tenderà probabilmente a star molto sulle sue i primi tempi.
Dovrete avere la pazienza e la costanza di aspettare che si decida lui a darvi fiducia, senza forzare la mano.

-Ci vuole molto polso con questi cani?

*Noi affermiamo che, piuttosto, ci vuole una buona cultura sul comportamento animale, esperienza in ambito cinofilo e, sicuramente, un carattere che sia accondiscendente nella giusta dose.
Con il Saarloos il “metodo forte” è assolutamente controproducente. Tendereste ad impaurirlo perdendo la sua fiducia.

-Con i bambini com’è?

*Personalmente, abbiamo una bambina che è nata quando avevamo già dei Lupi. La corretta gestione di un Saarloos in una famiglia equilibrata non comporta pericoli, a patto che si rispettino le regole minime del buon senso e che si insegni prima di tutto al bambino il modo corretto di approcciarsi al cucciolo!


Angelo Russo e Laura Bunazza

powered by biasLab
Visite